Dettagli dell’evento

Data evento: 19 Ottobre 2019
Indirizzo: Four Points by Sheraton Catania Hotel & Conference Center - Aci Castello (CT)
Project leader:
Crediti ECM: 5
ECM ID: 181-269791
Professione: Medico chirurgo
Discipline: Allergologia ed immunologia clinica, Anatomia patologica, Angiologia, Anestesia e rianimazione, Audiologia e foniatria, Cardiochirurgia, Cardiologia, Chirurgia Generale, Chirurgia Maxillo-facciale, Chirurgia pediatrica, Chirurgia toracica, Chirurgia plastica e ricostruttiva, Chirurgia vascolare, Dermatologia e venereologia, Direzione medica di presidio ospedaliero, Ematologia, Endocrinologia, Epidemiologia, Farmacologia e tossicologia clinica, Gastroenterologia, Genetica medica, Geriatria, Ginecologia e ostetricia, Igiene degli alimenti e della nutrizione, Igiene, epidemiologia e sanità pubblica, Malattie dell'apparato respiratorio, Malattie Infettive, Malattie metaboliche e diabetologia, Medicina del lav. e sicurez. degli amb. di lav, Medicina dello sport, Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza, Medicina fisica e riabilitazione, Medicina generale (Medici di famiglia), Medicina interna, Medicina legale, Medicina nucleare, Medicina trasfusionale, Medicina termale, Neonatologia, Neurofisiopatologia, Microbiologia e virologia, Nefrologia, Neurologia, Neuropsichiatria infantile, Neuroradiologia, Oftalmologia, Oncologia, Organizzazione dei servizi sanitari di base, Ortopedia e traumatologia, Otorinolaringoiatria, Patologia clinica, Pediatria, Psichiatria, Radiodiagnostica, Radioterapia, Reumatologia, Scienza dell'alimentazione e dietetica, Urologia
Ob. Formativo: 3 - Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi

Fibrillazione atriale e ipertensione: nuovi approcci e strategie terapeutiche

Le malattie cardiovascolari rappresentano ancora oggi la prima causa di decesso e disabilità nella popolazione globale.
Su tutte l’ipertensione arteriosa. Essa è non solo il principale fattore di rischio cardiovascolare ma anche tra le patologie con il minor grado di successo nei termini di raggiungimento degli obiettivi prefissati.
Le tematiche che saranno quindi affrontate in questo progetto sono quelle riguardanti le cause più comuni di ipertensione arteriosa con focus particolare sulle nuove terapie di associazione.
Peraltro, non possiamo limitarci a controllare la pressione arteriosa ma dobbiamo considerare i nostri pazienti secondo il “rischio cardiovascolare globale”, ed ecco che entra in scena la fibrillazione atriale
La Fibrillazione Atriale è il disordine del ritmo cardiaco più comune e colpisce oltre 6 milioni di europei con una prevalenza destinata almeno a raddoppiare nei prossimi 50 anni.
Dal 10 al 45% dei casi di FA non vengono riconosciuti e vengono diagnosticati solo quando il paziente si ricovera per una complicanza grave quale l’ictus. La diagnosi precoce consente di intervenire farmacologicamente e/o elettricamente per interrompere l’aritmia prima che la stessa si avvii verso una fase di cronicizzazione.
Gli studi, infatti, hanno messo in evidenza che il controllo del ritmo consente di ridurre drasticamente le complicanze (ictus, scompenso cardiaco, etc.) ma anche di migliorare la qualità di vita dei pazienti.
L’evento si propone il compito di fare il punto sulla terapia farmacologica, da sola o associata alla terapia elettrica, suggerita dalle attuali Linee Guida, sulle potenzialità dei farmaci utilizzati e soprattutto sulle prospettive per migliorare l’aderenza dei pazienti al trattamento.


Top

Compliance e Decreto legislativo 231 del 2001

X

Questa sezione del sito internet presenta i documenti di riferimento in materia di compliance aziendale. In particolare la società si è dotata di un Codice Etico, di un Modello 231 per la prevenzione dei reati inclusi quelli relativi alla pubblica amministrazione e di un sistema di gestione in conformità allo standard internazionale ISO 9001:2015, certificato da organismo accreditato, che includono i criteri e le regole di condotta in ottica di eticità, legalità e responsabilità sociale.

Il controllo della corretta applicazione delle suddette procedure è svolta da uno specifico Organismo di vigilanza, che può essere contattato tramite e-mail (odv@dynamicom-education.it) per ogni segnalazione; al fine di garantire la massima riservatezza il sistema di posta elettronica sopra riportato è gestito da soggetto indipendente e certificato.

 

 

Dynamicom Education srl
Via S. Gregorio 12 – 20124 Milano
Tel. (+39) 02 89693750
Fax (+39) 02 201176
e-mail: info@dynamicom-education.it
Capitale sociale: 10.000 i.v.
P.I. e C.F.: 03338800968